Portale di informazione turistica
Assessorato al Turismo e Promozione dell’Immagine
del Comune dell’Aquila

Seguici
Follow Us
GO UP
Image Alt

Piazza Duomo

Piazza Duomo

Piazza Duomo, posta al centro della città, è storicamente il luogo di incontro degli aquilani. Di forma rettangolare, la piazza è lunga 140 metri. Dal 1300 fino all’aprile del 2009 (data del terremoto) è stata sede del mercato giornaliero (oggi trasferito a Piazza d’Armi) ed è ancora oggi sede di numerosi eventi, mercati e occasioni di incontro. Sulla piazza affaccia due importanti chiese cittadine e due fontane gemelle: la Cattedrale dei santi Massimo e Giorgio (Duomo) e la Chiesa di Santa Maria del Suffragio (detta Chiesa delle Anime Sante), La Fontana vecchia.

Il Duomo fu distrutto completamente nel terremoto del 1703 è stata ricostruita nel 1800 da Giovambattista Benedetti. Oggi è chiusa e inagibile a causa del terremoto del 2009.

La Chiesa delle Anime Sante fu distrutta completamente dal terremoto del 1703 provocando numerosi morti. Gravemente danneggiata dal sisma del 2009 con il crollo della cupola, è stata restaurata. La facciata concava tardo-barocca, realizzata nella pietra bianca di Pioggia Picenze (AQ), è opera dell’architetto Lorenzo Bucci da Pescocostanzo. La cupola, aggiunta nel 1800, è dell’architetto Giuseppe Valadier.

La coppia di Fontane vecchie immortalate nella maggiorate delle foto e delle cartoline dell’Aquila, sono poste all’estremità sui due lati corti della piazza. La vasche in travertino sono originarie del 1300 e avevano la funzione di dare acqua al mercato. Negli anni trenta del 1900 lo scultore Nicola D’Antino ha arricchito le vasche con due figure maschili realizzate in bronzo. Insieme alla Fontana Luminosa, le tre opere di D’Antino conferiscono alla città un vena in stile liberty.

Sul perimetro della piazza affacciano numerosi caffè, ristoranti e gelaterie che sono molto frequentati sia di giorni sia di sera. In piazza Duomo è situato anche l’Infopoint per le informazioni turistiche.

 

X